SCONTO 10% arrow_drop_up

Aggiunto al carrello

Passa al contenuto

Tecnologia sostenibile


Le tecnologie sostenibili consentono di ridurre la carbon footprint e l’impatto ambientale, aiutandoci a vivere in modo green e rispettare il Pianeta. Spesso la tecnologia è considerata nemica della natura, in quanto si tratta di sistemi energivori che consumano molta elettricità.

Tuttavia l’innovazione tecnologica propone anche delle soluzioni eco-friendly, per contrastare l’inquinamento e costruire un futuro green e zero waste. Inoltre basta aumentare l’utilizzo delle fonti rinnovabili, generando energia elettrica in modo sostenibile, per garantire che i servizi digitali e le tecnologie siano 100% ecologici e carbon neutral.

Nel campo della tecnologia sostenibile esempi importanti sono le soluzioni bio-ispirate, ovvero le tecnologie create prendendo ispirazione direttamente dalla natura. Si tratta ad esempio dei materiali naturali, utilizzati nella bioarchitettura e nella bioedilizia, con i quali è possibile sfruttare le proprietà di alcune materie prime per rendere le abitazioni più efficienti.

L’innovazione tecnologica sostenibile passa anche attraverso le nanotecnologie, con le quali è possibile dotare i materiali di nuove capacità e proprietà. In questo modo è possibile rendere intelligenti prodotti e strutture, ad esempio sfruttando i nanomateriali per depurare fiumi, laghi e mari.

La tecnologia può contribuire anche a sfamare la popolazione mondiale in modo ecocompatibile, per produrre più cibo usando meno risorse naturali e diminuendo l’inquinamento generato dal settore agroalimentare. Anche la digitalizzazione avanzata permette di pianificare un futuro più eco-friendly, riducendo l’uso della carta per contrastare la deforestazione.

Inoltre i servizi online consentono di ridurre l’inquinamento legato alla mobilità, diminuendo gli spostamenti necessari per risolvere gli impegni di ogni giorno. D’altronde la transizione ecologica è strettamente legata allo sviluppo digitale, come previsto dal Green Deal europeo e dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.




Alcuni esempi di tecnologie per lo sviluppo sostenibile

Oggi il mondo della ricerca e della formazione universitaria sta lavorando per la costruzione di un futuro green, offrendo numerose proposte che vanno nella direzione di un mondo meno inquinato e più in sintonia con la natura. Molte università propongono ad esempio corsi di chimica e tecnologie sostenibili, per un lavoro il cui obiettivo è scoprire i segreti della natura e trovare soluzioni applicabili nel mondo reale per lo sviluppo ecocompatibile.

Non mancano anche i corsi di tecnologie sostenibili per l’architettura ecologica, per costruire a basso impatto ambientale e ridurre l’inquinamento generato dagli edifici. Oppure ci sono le specializzazioni nel campo delle tecnologie eco-sostenibili e tossicologia ambientale, il cui scopo è capire come l’umanità può vivere in sintonia con l’ambiente, preservando la biodiversità, il territorio e tutte le specie che abitano il Pianeta.

Questi ambiti di ricerca consentono di mettere a punto nuove tecnologie per la sostenibilità, come quelle proposte dal progetto Nanobond dell’Università di Siena con il supporto della Regione Toscana. In questo caso i ricercatori stanno lavorando a nanotecnologie ecocompatibili, con le quali rimuovere le sostanze inquinanti da porti e fiumi usando dei materiali di ultima generazione chiamati nanospugne, ideali per la bonifica dei dragaggi.

Lo stesso vale per il packaging ecologico per l’imballaggio dei prodotti, con soluzioni non solo plastic free ma anche in grado di rendere questi materiali 100% zero waste. Si tratta ad esempio del packaging edibile, il quale può essere consumato insieme agli alimenti contenuti al suo interno. Gli imballaggi commestibili rappresentano una nuova frontiera nelle tecnologie sostenibili bio-ispirate, basta pensare alla buccia che protegge i frutti e in seguito al loro consumo può diventare concime organico.

Nella stessa direzione vanno le tecnologie per catturare la CO2 dall’atmosfera e dall’acqua, con diversi progetti in tutto il mondo tra cui quello dell’Università di Liverpool, basato sull’utilizzo di una polvere composta da silicio e acqua. La fondazione Umacoo e l’azienda Seas, invece, hanno realizzato una macchina capace di depurare l’acqua alimentata ad energia rinnovabile, per consentire anche alle persone che vivono in zone remote di avere accesso ad acqua sicura e pulita senza inquinare.


Tecnologie sostenibili: il futuro è green e socialmente responsabile

Come abbiamo visto sono tantissime le attività di ricerca nel campo delle tecnologie sostenibili, con un grande impegno da parte delle Istituzioni, delle imprese e delle università. L’obiettivo è usare l’innovazione tecnologica per creare una società più ecocompatibile, allo stesso tempo trovando soluzioni che consentano di riparare ai danni ambientali creati negli ultimi 150 anni.

Innovazione e tecnologia non guardano appena alla sostenibilità ambientale, ma anche a un futuro socialmente più equo e inclusivo, per garantire a tutta la popolazione mondiale l’accesso alle risorse e il loro utilizzo sostenibile. Ovviamente bisogna investire nella ricerca e supportare questi progetti, cominciando con dei piccoli gesti per vivere in modo green e iniziare subito ad usare la tecnologia in maniera eco-friendly.

Ad esempio, già oggi chiunque può acquistare prodotti hi-tech ecologici come il power bank Oceano di SBS, realizzato con il 35% di materiali biodegradabili e packaging 100% ecocompatibile. Altrimenti è possibile optare per gli auricolari in-ear true wireless eco-friendly Champion True di House of Marley, fabbricati in materiali come il bambù certificato FSC e l'alluminio riciclato, per una tecnologia più sostenibile grazie a un'impronta ecologica più bassa.

Piantumazione

Piantiamo 1 albero ad ogni ordine

Packaging sostenibile

I nostri imballi sono di carta riciclata

Server zero Co2

Il nostro server è ad emissioni 0